É una triste verità…ma è così!

Noi facciamo parte di reti sociali, connessioni e condivisioni di amici…ed è inevitabile che le nostre attività in rete siano compromesse…ma c’è una teoria interessante in questo senso “The Filter Bubble”: sostituire alcune delle connessioni attuali con persone diverse da voi.

Io, personalmente, mi sento sempre più “intrappolata” nella rete e voi?

Credo sia il caso di leggere il libro di Eli Pariser (che ho cominciato a seguire su Facebook)… ogni tanto fa bene leggere qualcosa di “diverso dal solito”.

Annunci