Ma quanto è bella la foto della tipa nuda coi i bimbi in braccio??

E quanta polemica è nata?

Ho letto diversi interventi e  commenti, e una diatriba mooolto accesa sull’utilizzo che si fa dei social!!

Ok… allora… io firmo le condizioni d’uso per iscrivermi, che poi sfido chiunque ad elencarmi almeno 3 punti a memoria, e quindi non posso superare i limiti con foto e video perchè la pronografia, i pedofili e tutta una serie di motivazioni più che valide, e da mamma dico che tutelare i propri figli sia la regola numero 1!!

Ma poi cosa ci resta? Un Web (perchè sappiamo bene che la stragrande maggioranza considera i social network come il Web) senza ARTE?

Anastasia Chernyavsky, la fotografa russa, non può stare su facebook…ma tutta la merda che quotidianamente devo nascondere dalla mia bacheca per evitare che mio figlio la guardi, quella non vale????

E il problema non è solo Facebook…ultimamente anche Youtube ne sta facendo di cazzate.

Il nano voleva cercare “video stupidi” per ridere un pò e Zio Google che fa??? Gli suggerisce “Video stupro”
Il piccolo se lo guarda..e poi sconvolto mi racconta la cosa.

E quello si può guardare, che c’è di male. Invece il trailer di un documentario sull’artista Nitsch viene eliminato..perchè i contenuti sono molto forti. Ma dai.

Meno male che c’è Vimeo

Nitsch & Caravaggio Sony XDcam from Emmanuele Pinto on Vimeo.
Google

Annunci