Può sembrare un ot, ma in un periodo come questo, dove si parla di politica e si fa campagna elettorale soprattutto sui Social, non potevo esimere il mio blog da un post sul mitico Salvini

.

Salvini, come Berlusconi qualche anno fa (dell’attuale Silvio non ne voglio nemmeno parlare) ha capito che la costruzione di legami, la condivisione delle informazioni e la relazione è alla base di tutto.

Facciamo un passo indietro, insieme, e parliamo di una semplice definizione che Kotler fa del marketing. In Marketing Management, Philip Kotler ci fornisce una definizione semplice ed esplicativa: “Il marketing consiste nell’individuazione e nel soddisfacimento dei bisogni umani e sociali”.
Esistono, però, secondo Kotler, diverse definizioni del marketing a seconda del ruolo che il marketing svolge. Possiamo , quindi, vedere il marketing focalizzando l’attenzione sul suo ruolo all’interno della società. In questo modo avremo un “processo sociale attraverso il quale gli individui e i gruppi ottengono ciò di cui hanno bisogno attraverso la creazione, l’offerta e lo scambio di prodotti e di servizi di valore

Quando si è passati dall’ “animale politico” (sto solo citando Aristotele) al politico animale?? Che pur di arrivare a vincere farebbe qualsiasi cosa, anche se le sue promesse sono praticamente prive di logica e fondamento?

Salvini, come il principe di Machiavelli si sforza di  fornire un’eccezionale immagine di se stesso, e soprattutto, riesce a distrarre il popolo.

Proprio come per il marketing, i clienti (in questo caso gli elettori) ottengono dalle parole di Salvini ciò di cui hanno bisogno: Salvini crea il disagio, senza offrire una vera soluzione ai problemi. Lo scambio in questo caso è il voto.

Non voglio parlare del mio orientamento politico, non è il post-o adatto e sinceramente sono molto sconfortata politicamente.

Ma ho avuto modo di ascoltare il discorso di Salvini a Sassuolo il 20 febbraio 2018.

Questi i punti:

  1. LE NUOVE GENERAZIONI: chi non è preoccupato per i propri figli? Lui risponde: Voglio dare un futuro ai ragazzi, ho trovato ragazzi di 14 anni appassionati che parlano con la prof di sinistra e portano a casa un 4.  Ok non commento…
  2. LA LEGITTIMA DIFESA: altro punto che tocca tutti noi da vicino. E lui cosa dice? C’è la giustizia di riportare nel nostro paese: la proprietà privata è sacra e la legittima difesa è sempre legittima difesa. Questo non vuole dire di prendere il modello americano che vai in tabaccheria e compri la pistola. Allora dal tabaccaio in America la pistola non la compri, ma caro Salvini mi spieghi meglio cosa vuol dire questa affermazione? La legittima difesa è sempre la legittima difesa??? Che se un ladro entra in casa, anche se disarmato e sta scappando, noi possiamo sparargli un colpo alle spalle?? Sai la differenza tra omicidio volontario e legittima difesa? Dico almeno questo, Salvì, le basi.
  3. I DIRITTI DEI CITTADINI: L’importanza dei diritti e dei doveri, perchè per gli ultimi arrivati ci sono solo diritti. Eh qua l’interpretazione è libera.
  4. LE TASSE: ok questo ci interessa davvero. Ridurre le tasse. Paghiamo il 60% (il pubblico intanto, no 64% no 67%) di tasse sul nostro lavoro. Dobbiamo chiedere di meno e chiedere a tutti. Se non paghi ti metto in galera e butto la chiave. Soluzione? Punizioni esemplari.
  5. IUS SOLI: beh argomento tanto discusso che interessa tutti. Tra 15 gg o si vince o siam messi male, perchè se approvano lo Ius soli, regalano casa, lavoro, diritto di voto agli immigrati, a Sassuolo gli stranieri siete voi. (Intanto si sente una voce che urla: siamo già stranieriiiiii) Salvini possiamo capire cosa intendi per Ius Soli? Non è questo il momento giusto per spiegarlo? Perchè mi dai informazioni così al volo senza spiegarmi a cosa vado incontro?
  6. IMMIGRAZIONE: tema rovente, un problema che riguarda tutti. Io difendo gli immigrati regolari. Il mio problema non è il colore della pelle, il mio problema sono le persone perbene e le persone permale (questa poi è da segnalare alla Crusca????), se nel mio paese uno fa il clandestino, lo spacciatore, il nigeriano (evidentemente per lui è una professione???), taglia a pezzi le ragazze…se ne a calci in culo con il primo aereo a casa. Soluzione? Di nuovo punizione esemplare, Ah e questo vale anche per l’Islam perchè “se dici che la donna vale meno dell’uomo allora non ti lascio mezzo metro quadrato per una moschea”.
  7. ANCORA SULLE NUOVE GENERAZIONI: e vabbè magari si è dimenticato qualcosa prima, quando si è perso con le interrogazioni delle prof. Ho il dovere di difendere chi non ha la voce: deve difendere i bambini che hanno il diritto di avere una mamma e un papà. Tutto il resto è egoismo degli adulti.  Ah no, ecco, era su un’altra questione…vabbè ha fatto il riassunto delle cose che blatera Adinolfi.
  8. PRIMA GLI ITALIANI: questo è il suo motto. E lo spiega in poche parole: Il principio della lega non è razzismo ma buon senso: chi sceglie la lega sceglie Prima gli Italiani e poi il resto del mondo. Mi aspetto grandi cose alle elezioni dall’Emilia. Il pericolo in Italia non è il fascismo, ma la disoccupazione, la precarietà e poi si stupiscono che non fanno figli.
    Io vi prometto onestà, concretezza, qualche posto di lavoro in più e qualche clandestino in meno. La prossima volta che torno a Sassuolo ci torno come presidente del Consiglio, andiamo a vincere anche in regione Emilia Romagna e da queste parti di rosso ci rimane solo il vino (ahahahah)
    Il problema della sinistra, che qui era tradizione, è l’invidia sociale: se hai successo sei punito, se hai un bel negozio sei punito. Vi ricordate anche i ricchi devono piangere. (Io mi ricordo il telefilm anche i ricchi piangono, ma fa lo stesso). Io voglio riportare l’Italia a quello che era , ai tempi di mia nonna, che andava a dormire con la porta aperta e nessuno le rompeva le palle.
    Sono una persona normale, onesta che vuole governare questo paese con onestà, nel nome della normalità, premiando il merito e punendo chi sbaglia
    W Sassuolo

Ora, simpatie e antipatie a parte, mi dite se per voi quello che ha detto ha senso? Ha dato delle risposte? O ha semplicemente fortificato la creazione di un bisogno??

Tecnicamente, se provassi a fare una “Keyword density” del suo discorso, il risultato è davvero deprimente (ho utilizzato tag Crowd)

Guardando questa immagine mi viene da pensare: ma dove sono gli Italiani?

Salvini ha avuto la capacità di creare il disagio nelle sue condivisioni social, per poi arrivare nelle piazze ricordando quei problemi.
Che poi non ha una soluzione attuabile, credibile, fattibile, questo poco conta.
Adesso conta che gli italiani arrivino primi, o Prima gli italiani…non l’ho capito ancora.

PS. A proposito di #epicfail, ecco il link ad un articolo di Repubblica: sui manifesti utilizzati con lo spot Prima gli Italiani non ci sono gli italiani 🙂

 

Per correttezza vi lascio il video.

Annunci