Archivio degli articoli con tag: facebook

E te pareva 🙂

Io amo Google Plus…lo ammetto. Stavo cercando da tempo un’alternativa a Facebook e Google me l’ha servita sul piatto d’argento.

Ma Zuckerberg che fa? Sta fermo a guardare? Eh no…perchè se è vero che i veri geni non copiano, ma rubano devo ammettere che Mark è un vero genio.

Facebook lancia i Circlehack, che dal nome non vi sto a spiegare a cosa serviranno 😉

circle hack su facebook

Intanto a me..non so perché, ricorda qualcosa. A voi no?

Imma Pinto

Le decisioni di acquisto degli utenti Facebook” è il nome di una recente ricerca prodotta da Ispo (e commissionata da Barabino&Partners) che ha regalato, per la gioia dei social media marketer, dei numeri davvero interessanti sul trinomio utenti – acquisti – facebook (Italia)

La ricerca non è ancora pubblica, ma ho trovato qualche articolo in rete che fornisce i primi interessanti risultati.

  •  Il 32% degli utenti Facebook consulta i social media prima dei propri acquisti.
  •  Categorie più ricercate su Facebook : intrattenimento, viaggi e vacanze, tecnologia, abbigliamento e telefonia
  •  Il 55% degli utenti Facebook è entrato in una pagina aziendale.
  •  L’11% degli utenti Facebook ha partecipato a una discussione in una pagina aziendale.
  •  In ambito “social”, gli utenti Facebook si fidano maggiormente delle comunità sociali e dei forum, un pò meno delle domande su Yahoo! Answers.. (e vai ancora col forum pushing)

Non so a voi…ma a me il primo numero spaventa!

Imma Pinto

É una triste verità…ma è così!

Noi facciamo parte di reti sociali, connessioni e condivisioni di amici…ed è inevitabile che le nostre attività in rete siano compromesse…ma c’è una teoria interessante in questo senso “The Filter Bubble”: sostituire alcune delle connessioni attuali con persone diverse da voi.

Io, personalmente, mi sento sempre più “intrappolata” nella rete e voi?

Credo sia il caso di leggere il libro di Eli Pariser (che ho cominciato a seguire su Facebook)… ogni tanto fa bene leggere qualcosa di “diverso dal solito”.

Grafico visite blog Imma PintoLe visite al mio blog…nell’ultima settimana.

Come mai quel picco il 24 maggio? Un link  “spontaneo” su una pagina Facebook…

Dico spontaneo perchè avendo collegato tutti gli account e blog, quando pubblico un post c’è il link su Facebook, Twitter etc.. ma non hanno lo stesso valore per gli utenti.

Gli utenti vogliono il passaparola reale non quello automatizzato…vogliono sentirsi dire “oh..leggi quà…”

Allora…quanto è importante socialnetworkizzare su Facebook? Ce lo chiediamo ancora?

Facebook contro GoogleLo so che Facebook è sinonimo di anti-privacy, confermato dal fatto che più volte è stato costretto a riformare le proprie policy in materia e a sottoporsi a revisioni periodiche per la tutela della privacy…e, soprattutto quando sentiamo parlare di Facebook che si scaglia contro Google per la tutela della privacy personalmente mi viene da pensare “ma da che pulpito viene la predica”!!!

Anche se…le accuse di Facebook su Google e la privacy  non sembrano poi così infondate.. 

Provate ad accedere al vostro account google e leggere le vostre connessioni sociali… effettivamente la privacy non è poi così tutelata! Io sto guardando le mie connessioni da qualche minuto e sono ancora alla lettera E…è assurdo!! 

Dietro ai racconti sui forum e articoli sui giornali anti Google si cela un misterioso cliente che paga fior di dollari per creare una campagna di “bad reputation” nei  confronti di Google.

E chi sarà mai… Apple?  Microsoft? No è stato Facebook!!

Un portavoce di Facebook la notte scorsa ha confermato che Facebook ha assunto Burson-Marsteller per due motivi prinicipali:

  1. perchè Google sta lavorando su un social networking senza tutelare la privacy
  2. perché Facebook risente del fatto che Google tenta di utilizzare i dati di Facebook per il proprio Google Social

Lo scontro tra Google e Facebook rappresenta una delle più grandi battaglie  nell’era di Internet.

Ma cosa si nasconde dietro? Forse lottano per il predominio sulla pubblicità online?

Google non riuscirà mai a vincere Facebook sul versante social, questo è certo. Ma dopo questa figuraccia Facebook sembra aver paura, di non sentirsi poi così invincibile come sembra.

E se, invece,  fosse una granda campagna di “web popularity” di zio Google a discapito di Facebook in previsione del suo social?

Per altri dettagli sulla guerra dei colossi leggi qui

Belle le parole spese da Assange su Facebook durante un’intervista al tabloid russo Russian Today

“Facebook è la più grande banca dati esistente sui cittadini, le autorità vengono così a sapere nomi, indirizzi, relazioni, reti di contatti, parentele e l’esatta ubicazione di ciascuno senza nemmeno doverli cercare..”

e ancora

“Non c’è solo Facebook, anche Google e Yahoo sono a completa disposizione dell’intelligence, e i loro strumenti sono funzionali agli interessi delle spie. Non voglio dire che ci sia un controllo diretto, ma le pressioni politiche e legali contro questi gruppi sono così forti che ormai lasciano carta bianca agli 007. Ogni volta che si aggiunge un amico in più su Facebook, si sta lavorando gratis per loro”

Fin qui niente di nuovo… un’accusa come tante, forse un pò più dettagliata e preoccupante, data la fonte….

Ma la novità viene proprio da Mark Zuckerberg… si difende dall’accusa!?!

Utilizzando le pagine forbes Zuckerberg afferma che “il social non è e non è mai stato al servizio di nessun apparato governativo né, tantomeno, dell’intelligence americana. “

Sinceramente…a me questa affermazione preoccupa…

 

Qui non si cerca di tenere in contatto persone lontano tra loro… ma ricostruire un presente distrutto dal tornado del 27 aprile 2011 in Alabama.

 Vai alla pagina Facebook

La chat è stato sempre il difetto principale di Facebook…Come può un social network così importante difettare proprio sulla comunicazione online tra gli utenti?

Non era ammissibile per facebook!

Con piccole modifiche, impercettibili come solo i grandi fanno, la chat col tempo è migliorata.

Da qualche giorno, andando sul profilo di un nostro contatto, accanto al nome è visibile il suo stato e cliccando su di esso sarà possibile chattare con il nostro amico.

stato della chat sul profilo

Ma la cosa geniale è la possibilità di sincronizzare facebook con Skype, un’applicazione già in uso, ma migliorata decisamente con la nuova versione, arrivata alla numero 5.3.0.108

Avere Facebook e Skype insieme è una soluzione assolutamente geniale che consente a tutti gli utenti di effettuare una chiamata Skype tramite Facebook…una fusione tra due colossi del Web 2.0

skype+facebook