Archivio degli articoli con tag: nuovo algoritmo google

Partiamo da questa immagine.

effetti-algoritmi-googleAlgoroo registra  l’impatto, più o meno forte, che hanno gli aggiornamenti dell’algoritmo di Google nel ranking di migliaia di parole chiave. Parliamo, ovviamente, di zio G americano, quello .com 🙂

Ho guardato i picchi  e cercato un riscontro .

Gennaio 2013 → Google annuncia il primo ufficiale update del 2013, dalla serie “buon anno”. Il grafico mostra un red roo di 2.24 (il roo sarebbe l’andamento medio per parola chiave al giorno)

Aprile 2013 → In realtà Matt Cutts ha annunciato un Panda update a Marzo, e sinceramente non credo l’effetto a scoppio ritardato di un mese..

Maggio 2013 → A maggio succedono un bel po’ di cose: 9 maggio “Phantom“, 21 maggio “domain crowding“, in pratica Google realizza un update per controllare il crowding/diversity nelle SERP dalla seconda pagina, 22 Maggio Google Penguin Update 2.0 (ed effettivamente il giorno dopo si nota un clamoroso picchio verso l’alto)

Giugno 2013 →  giugno pullula di aggiornamenti ed è evidente dal grafico: Payday Loan Update (11 giugno, un pò di pulizia in serp),  Panda Dance (11 giugno), Multi-week Update (27 giugno Matt Cutts twitta che ci sarà un aggiornamento multi-week, e lo vediamo chiaramente nel grafico)

Luglio 2013 → Knowledge Graph Expansion non turba più di tanto…

Agosto 2013 → Gli articoli di approfondimento, “in-depth articles”, per cercare di dare maggiore  spazio ai contenuti cosiddetti long-form.
Il 20 agosto arriva il Colibrì, Hummingbird Update. Lanciato senza avvertire, zio G lo renderà noto solo un mese dopo 😦

Il Colibrì è forte, e si vede chiaramente dal grafico.

E quindi?

Ho l’impressione che il Colibrì, non annunciato come gli altri ma volato nelle serp a tradimento ci darà filo da torcere, e io quando c’è aria di nuovo sono sempre allegra 🙂

E la prossima volta, dopo avere cercato di spiegare quello che faccio a qualcuno che mi chiede “di cosa ti occupi?” , e puntualmente l’affermazione quasi sempre è “ah lavori per Google?”… comincerò a rispondere “un poco sì”

Buon Colibrì a tutti

Google

Annunci

KNOWLEDGE-GRAPH

Il nuovo algoritmo, che arriva finalmente anche in Italia, al momento elabora (solo) 18 miliardi di informazioni-relazioni, su oltre 570 milioni di oggetti e rintraccia i contenuti RILEVANTI.

Il senso è questo: utilizziamo ogni giorno Google per scoprire e capire delle cose…e allora perchè, grazie al nuovogoogleintelligente, non possiamo approfondire la nostra ricerca e quindi conoscenza?

Ovviamente, essendo un motore basato su un algoritmo, zio Google non capisce assolutamente niente di ciò che ti sta mostrando…ma ti fornisce informazioni basate sulle domande più frequenti degli utenti.

Ci toccherà avere a che fare con nuovi geni che oltre a Wikipedia..nelle loro fonti del sapere citano Google 😦

Diffida della falsa conoscenza, è molto peggiore dell’ignoranza.  (cit. George Bernard Shaw)

E per i Seo..Che cosa succederà alle Serp??

Vi consiglio di guardare la demo per capire come funziona

Da qualche tempo all’idea di Google Panda associamo l’immagine simpatica di Po, il personaggio di KungFu Panda.

Ma ecco a voi l’ingegner Panda…

Navneet Panda Algoritmo Google Panda

Si chiama Navneet Panda, è di origine indiana, con un curriculum da invidiare, e poco attivo sui social network 🙂 (magari non ne ha neanche il tempo..povero)

Matt Cutts dice che è un personaggio chiave, che ha reso possibile la svolta..tanto da dare il suo nome all’algoritmo.

Imma Pinto

A proposito di Google Panda, che ripeto mi fa pensare al mitico film della DreamWorks Kung Fu Panda, mi è tornata in mente una frase del film…

L’acqua agitata non ci fa vedere attraverso. Solo se si placa, vediamo oltre…

Ed è proprio così..non possiamo parlare male di Google Panda, o temere le sue penalizzazioni, solo per sentito dire.

Nel SEO c’è davvero acqua agitata in questi giorni…facciamola placare e vediamo oltre..

E poi..io conosco la mossa segreta del dito uxi